martedì 2 agosto 2011

Frank Miller presenta "Holy Terror"

Frank Miller torna a occuparsi sia dei testi che delle matite in un nuovo progetto fumettistico dal potenziale dirompente e che non si cura del rischio di venire etichettato come politicamente scorretto: Holy Terror, la cui uscita è prevista in Usa a settembre per Legendary Comics.

In verità il progetto è in gestazione già dal 2006 ed era previsto originariamente come graphic novel incentrata su Batman (Holy Terror, Batman!  da non confondere con un quasi omonimo albo prestige del 1991 di tutt'altro tono e staff creativo). La graphic novel doveva vedere ovviamente la luce sotto il marchio DC Comics, ma ha subito una radicale trasformazione con parziale riscrittura del soggetto e la sostituzione di Batman con un nuovo supereroe denominato Fixer.

La storia, per quel che è dato sapere al momento, racconta di Fixer furiosamente impegnato - senza se e senza ma - a massacrare estremisti islamici.

Frank Miller, nella conferenza di presentazione del libro tenutasi pochi giorni fa alla Convention fumettistica di San Diego, non ci va cauto: "Spero che questo libro faccia davvero incazzare la gente", dice, dichiarando apertamente anche che il libro ha un contenuto politico non filtrato in alcun modo.

Sempre a detta di Miller il germe originale dell'idea scaturisce direttamente dagli eventi traumatici dell'11 settembre 2001, giornata che Frank Miller ha visssuto proprio a New York dopo essersi da poco trasferito in città proveniendo dalla California.

Non ci vengono forniti invece dettagli sul perché Holy Terror sia migrata da DC Comics a Legendary Comics. Si può solo immaginare che il progetto fosse diventato meno appetibile ora che Osama Bin Laden sembra essere fuori gioco e l'emotività dell'americano medio pare (per ora) meno ossessivamente concentrata sulla minaccia terroristica dell'Islam. E non è difficile neanche ipotizzare che, per un progetto fumettistico così estremo, Miller si sia scontrato con qualche parziale censura impostagli dalla dirigenza DC Comics.

Accantonato il progetto per un po', Miller ha infine accettato la proposta di Legendary Comics. Sebbene agli esordi, Legendary Comics è infatti già a caccia di grandi nomi del fumetto, dato che si tratta di una divisione editoriale fumettitica derivata dalla monetariamente florida Legendary Pictures.

Come studio di produzione cinematografico, Legendary Pictures è stato cofinanziatore di molti film Warner Bros a tema supereroistico (Batman Begins, Superman Returns, The Dark Knight e Watchmen) per non parlare della produzione della trasposizione cinematografica di 300 - una graphic novel dello stesso Frank Miller - e ha perciò deciso di rafforzare il suo marchio passando anche all'editoria supereroica cartacea.

La produzione Legendary Comics al momento è numericamente scarsa e solo annunciata, ma i nomi artistici nella sua scuderia sono di tutto rispetto. Oltre a Miller esordiscono per questa linea editoriale Paul Pope e Matt Wagner (il creatore di Grendel), per non parlare di Simon Bisley (l'autore di Lobo) che sarà co-creatore dietro le quinte dei progetti che Wagner pubblicherà per Legendary Comics.

Vi lascio al promo di Holy Terror, realizzato animando i disegni inconfondibili di Frank Miller.






3 commenti:

Pinocuozzo ha detto...

ahahhaha ..chissà chi ti ha segnalato il video trailer :)

Sentry ha detto...

Fammi ricordare... un uccellino che assomigliava tanto a Pinocuozzo? :)

Pinocuozzo ha detto...

:)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...